domenica 21 settembre 2014



Una volta una stronza, che era il mio capo, mi disse: “ Chiara, l’amore è solo questione di tempi.” Aveva all’attivo tre mariti, un passato da libertina impenitente e arrivista, una carrellata di scandali famigliari e personali che le avevano regalato l’illusione di essere diversa, di essere speciale, una Brooke Logan de noantri, per capirci.

La deferenza che la sua torbida esperienza di cinquantenne mi ispirava, non era ai tempi sufficiente a prendere sul serio quelle parole. Oggi invece, quelle parole, mi tornano in mente e non posso fare a meno di chiedermi: forse incontrarsi non vale niente se non succede al momento giusto ? E se anche spaccassi l’istaste, mano nella mano con la mia anima gemella, poi le nostre vite a velocità diverse saprebbero funzionare insieme ?

Amarsi nei ritagli, negli spazi pigri di una giornata piena, correre a pieni polmoni solo per sfiorarsi un istante, per restare sempre lontani, eternamente insoddisfatti e purtroppo  estranei. Questo vuol dire non condividere i tempi.

Puoi guardare dall’alto qualcuno che resta indietro. Troppo giovane, troppo immaturo eppure meraviglioso, complesso nella sua semplicità e così drammatico nella sua predisposizione all’amore, all’abbandono pieno e totale nelle braccia dell’altro. Amare qualcuno del genere ti porta dove eri partito, ad un'adolescenza emotiva sempre seducente ma ormai nonostante lo sforzo, scaduta, e nonostante la bellezza, vuota, perché senza orizzonti comuni. E allora il tempo è tutto

Puoi credere di camminare, correre, arrancare, volare, scegli quella che fa per te, spalla a spalla, fianco a fianco. Puoi trovarti a condividere luoghi, progetti e prospettive, ma la vita ti sorprende nei suoi aspetti più bassi. Quando tu lavori lui dorme, quando tu dormi lui lavora, quando tu parti lui resta, quando tu resti lui parte, e così via, destinati a rimanere incastrati in uno scherzo meschino e inaspettato che attenta la perfezione fino a consumarla, esaurirla. E allora il tempo è tutto.

Puoi scambiare i propositi di chi sarai per il tuo presente. Puoi lasciarti guidare da chi ce l’ha fatta, da chi è qualche passo oltre sulla linea della vita, ha scoperto il segreto e sciolto il mistero di se stesso. Arrivi a credere che un maestro possa essere un compagno perfetto. Rubare consapevolezza all’altro diventa il piacere e il fine della giornata. Ma una volta che avrai preso tutto non resterà niente, nemmeno un po’ di amore. E allora il tempo è tutto.


Forse quella stronza qualcosa di giusto l’ha detto.
Si è verificato un errore nel gadget
 
© 2012. Design by Main-Blogger - Blogger Template and Blogging Stuff